ia2023

EU AI Act e politiche di gestione del rischio

A conceptual illustration representing the EU AI Act

A pagina 191 (su 892) del documento condiviso da Luca Bertuzzi il 22 gennaio scorso, che viene indicato come il “testo finale” della legge sull’AI, si trova:
Considerando 69q […] Inoltre, i fornitori di modelli di IA generici con rischi sistemici dovrebbero valutare e mitigare continuamente i rischi sistemici, ad esempio mettendo in atto politiche di gestione del rischio, come processi di responsabilità e di governance, attuando un monitoraggio post-commercializzazione, adottando misure appropriate lungo l’intero ciclo di vita del modello e cooperando con gli attori rilevanti lungo la catena del valore dell’IA. […]

Segnalo ancora che esiste una norma ISO, la ISO/IEC 42001:2023 – Information technology – Artificial intelligence – Management system che riguarda proprio “i requisiti per stabilire, implementare, mantenere e migliorare continuamente un sistema di gestione dell’intelligenza artificiale (AIMS) all’interno delle organizzazioni“. E ancora: “Per le organizzazioni, definisce un modo strutturato per gestire i rischi e le opportunità associate all’IA, bilanciando innovazione e governance.
Estratto dalla presentazione dello Standard su https://www.iso.org/standard/81230.html

L’immagine è stata generata da ChatGPT DALL-E in seguito al prompt “Per favore realizza un’immagine che riassuma i contenuti dell’EU AI Act”