ia2023

No, è necessario

interstellar

Interstellar, il film di Christopher Nolan del 2014, non è solo un gran film per il lavoro del regista, per la bravura delle attrici e degli attori, per la storia, per gli effetti, per tutto il cast, etc.

Uno degli episodi fondamentali del film è, secondo me, quando il robot/computer/IA dal nome CASE, ad una richiesta dell’astronauta Cooper, risponde “Non è possibile”. La grande intelligenza artificiale, un computer potentissimo afferma che una determinata attività non può essere realizzata.

A quel punto, Cooper ribatte: “No, è necessario”; intraprende l’attività e riesce a portarla a termine con successo.

Ecco, qui, in due semplici frasi, si concentrano molti dei ragionamenti che si stanno compiendo da un po’ di tempo a questa parte.

La coscienza dell’uomo, la sua intraprendenza e la sua esperienza, almeno nel film, ma di sicuro anche nella realtà, hanno maggiori possibilità di riuscita in molte attività.

L’immagine è tratta dalla pagina della Warner Bros. Entertainment dedicata al file Interstellar.
https://www.warnerbros.it/scheda-film/genere-fantascienza/interstellar/